Via normale Pizzo Boni 2017-05-16T09:47:16+00:00

Via normale Pizzo Boni

Pizzo Maggiore di Marsasca (Pizzo Boni) m.2590

Spigolo Sud (via normale)

Avvicinamento dal Rif.Crosta, una volta arrivati sotto il pizzo Boni, su lascia il sentiero verso sinistra in corrispondenza di due grandi massi per giungere fin quasi alla base dalla parete (ometti). Poi per cengia erbosa arrivare alla sella da cui inizia la cresta.
Quota d’attacco m.2410
Esposizione Nord
Difficoltà 5a obb.
Sviluppo 140 m
Tiri 6
Relazione L1) dalla sosta si sale per rocce friabili appoggiate seguendo lo spigolo – 20 m. II
L2) si prosegue sul filo di spigolo per rocce facili ma molto instabili fino a portarsi sul versate ovest – 20 m. II
L3) dalla sosta portarsi verso sx all’imbocco di un diedro (spit), che si risale uscendo a dx fino al vecchio chiodo sotto l’evidente tetto. Da lì con traverso delicato a sx su cengia erbosa (spit su blocco) – 25m III – IV
L4) tiro di trasferimento seguendo la cresta per rocce rotte fino alla sosta alla base della parete.
L5) partenza verticale su placca e breve traverso a sx che porta all’imbocco del bel diedro-camino che si risale, uscita a dx, sosta – 30 m V
L6) placca verticale con buoni appigli fino alla sosta – calata appena sotto la vetta – 25 m IV+

Discesa in doppia dalla parete sud est: partendo dall’ultima sosta appena sotto la vetta (5 calate: 20, 30, 30, 40, 60 m)