Altavia dell’Ossola 2017-05-16T09:47:20+00:00

Altavia dell’Ossola

ALTA VIA DELL’OSSOLA NORD

Da Domodossola, piccola capitale alpina e città d’arte, circondata dai vigneti di prünent che producono un nobile vino, ai ghiacciai, ai laghi ai pascoli della Val Formazza, dove nasce il formaggio bettelmatt, si estende una ragione montuosa in gran parte ancora selvaggia, che culmina con i 3553 metri del Monte Leone, la cima più alta delle Alpi Lepontine.
Questa regione è l’Ossola, cioè la valle del fiume Toce, che nasce in Val Formazza e sfocia nel Lago Maggiore. Si trova in alto Piemonte, incuneata nella Svizzera, tra i cantoni Vallese e Ticino.
Qui si incontrano foreste misteriose, altopiani erbosi di inaspettata dolcezza, commovente solitudine e ampi silenzi, villaggi di pietra e di legno costruiti da culture antiche, come quella dei walser di provenienza e lingua germanica.
Tra queste montagne abbiamo tracciato, da rifugio a rifugio, collegando sentieri secolari, l’Alta Via dell’Ossola Nord (AVO Nord) che percorre: la Val Bognanco, verdeggiante e ricca di acque e di cascate; la Val Divedro che guarda la Svizzera e il Passo del Sempione; l’Alpe Veglia, di inaspettata ampiezza e agreste poesia; l’Alpe Devero, percorsa da pigri torrenti e morbidi sentieri e dominata da cime rocciose; la Val Formazza, con tante montagne sopra i 3000 metri, ghiacciai, laghi, praterie simili a quelle del grande nord canadese.
Lungo l’alta via è facile incontrare animali selvatici: camosci, stambecchi, caprioli, marmotte, galli forcelli, pernici, ogni genere di corvidi, rapaci e acquile. I pastori vi mostreranno la lavorazione del formaggio e sarà possibile acquistare i loro squisiti prodotti. Alla sera una rete di comodi rifugi, disseminata lungo tutto il percorso, vi accoglierà con la cordialità dei loro custodi, una cucina semplice e gustosa basata sui prodotti locali, e il meritato riposo.
L’alta via può essere percorsa in una sola volta, e in questo caso dura 7 giorni consecutivi, oppure a pezzi, per esempio in due o tre week end, potendo essere iniziata o finita in più punti o percorsa in direzione opposta a quella suggerita. Le tappe sono studiate per una ripartizione graduale dello sforzo, normalmente non superano le 6 ore di cammino effettivo, i sentieri sono ben tracciati e segnalati, si svolgono in media montagna, tra i 1600 e i 2500 metri circa, il punto più alto raggiunto è la Scatta Minoia (m 2599), tra Alpe Devero e Val Formazza.

Scarica la guida dell’Alta Via